sabato 28 luglio 2018

Eccomi qui


Mi presento. Sono Claudia.
Blogger da sempre. 15 anni di disturbi alimentari alle spalle. Anni di psicoterapia e farmaci. Volevo fare la parrucchiera, faccio il commercialista.
Nel 2012 mi sposo. Passano anni ma i figli non arrivano. Emma arriverà solo nel 2017 grazie alla fecondazione assistita.
La mia gravidanza? Una vera schifezza. A letto gli ultimi 2 mesi. Ho lavorato fino al giorno prima e quando dico giorno prima non é una battuta.
Cesareo programmato per il 15 marzo 2017. Il giorno prima mi dicono "ok, ci aggiorniamo domani". Io ho risposto "domani non ci sono, ho un impegno".
Il cesareo è stato molto peggio di quello che mi aspettavo e l'allattamento una tragedia.
Ma forse sarebbe stato anche tutto nella norma se mia figlia non avesse avuto un'emorragia intestinale a 20 giorni.
Dentro e fuori dall'ospedale per 6 mesi. Dimissioni con diagnosi e cura il 31 luglio 2017. A settembre sono tornata fisicamente in ufficio. Perché comunque a lavorare ho sempre continuato, anche durante i ricoveri di Emma.
Bè, però mi hanno dato 1.000 euro lordi di bonus per il mio impegno. Che gentili le multinazionali. Peccato che io so che loro hanno risparmiato 20.000 euro grazie alla mia maternità. Forse si sono dimenticati che sono il loro commercialista.
Oggi è passato un anno, Emma sta bene anche se non è ancora guarita. Ha 16 mesi ed è la gioia della mia vita. Senza ombra di dubbio la cosa migliore che abbia fatto nella vita. E fare la sua mamma é stancante ma bellissimo.
E se solo avessi 10 anni in meno, un marito diverso ed un passato meno ingombrante, ne farei sicuramente altri. Ma....
E allora riprendo da questo "Ma" per raccontare di me, per riprendere un po' di tempo con me, con i miei pensieri, le mie paure ed i miei sogni.

1 commento: