giovedì 26 giugno 2014

Intanto

Cerco di arrivare alla fine di questa settimana.

Una delle peggiori da.... mesi....

L'ho detto tante volte, ma fondamentalmente è perchè ci credo. Il mio DCA è sempre stato un modo per "distrarmi", per non dover affrontare la delusione, l'amarezza, la sofferenza, l'insoddisfazione.
Non me la sono mai cavata bene davanti al dolore.
Il dolore.
Ma come si affronta?
Come si fa a superare qualcosa che ti fa male dentro?
Lo ammetto, non l'ho ancora scoperto.
Lo sopporto, a volte.
Mi distraggo e faccio finta di niente, altre.
A volte devo addirittura farlo diventare reale per dirmi che esiste.
Quanto vorrei avere la febbre ora, o anche solo un raffreddore. Almeno così potrei dire che sto male. Dirlo a me stessa, ovviamente.
Ed invece no, mi tengo tutto dentro.
Sopporto.

Aspetto.
Prendo tempo.
E vado avanti.

4 commenti:

  1. Ah che bella domanda! Come si affronta il dolore? Me lo chiedo anche io... Più facile coprirlo con un po' di dolore fisico, tangibile...

    RispondiElimina
  2. Perché tieni tutto dentro? Non mi sembra una buona idea. Sfogati : parlane con qualcuno, rompi qualcosa, scarica la tensione con una bella corsa. Non lasciare che il dolore ti logori internamente. Esprimi ciò che senti, condividi le tue emozioni con qualcuno.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La risposta più banale è perchè nessuno capirebbe o peggio mi sentirei dire "ma di che ti lamenti? hai tutto....", un classico insomma. Però il problema è che sono io per prima a non dare "peso" e valore a ciò che provo, sono io per prima a dirmi "ma di che mi lamento... ho tutto".

      Elimina
    2. Se sei tu a pensarla così, è molto probabile che tu attribuisca il tuo pensiero agli altri. Non è detto che sminuiscano i tuoi problemi, è tutto frutto della tua testa... A meno che tu non sia circondata esclusivamente da idioti superficiali, credo che qualcuno che ti possa capire ed ascoltare ci sia.

      Elimina