venerdì 16 maggio 2014

2004

E' da parecchio che non scrivo.
Ed un po' mi fa strano.
Scrivo blog dal 2004. A gennaio, ho festeggiato 10 anni da blogger. Chissà quanti libri avrei scritto se l'avessi fatto su carta o se avessi conservato i blog che ad ogni crisi d'identità cancellavo.
Proprio qualche giorno fa, ero a casa con la febbre, e cazzeggiando su vari social network (ai quali non sono iscritta per un problema di dipendenza, ma questa è un'altra storia), mi sono imbattuta proprio nel mio ragazzo di allora.
Era un bravo ragazzo, con un'infanzia da obeso alle spalle e forse ci vedeva lungo, sicuramente più di me!
Allora io uscivo da un periodo di anoressia con tanto di ricovero e lui si prese in pieno tutto il post-ricovero, le serie infinite di abbuffate-vomito-lassativi-digiuni ed ovviamente gli immancabili 10 kg in più.
Comunque, dopo 2 anni (non so come fece a resistere 2 anni con me, davvero me lo domando ancora oggi) si doveva trasferire per lavoro ed io ero felice da un lato (così avrei potuto fare ancora peggio con il cibo) ma disperata dall'altro (avrei potuto fare TROPPO peggio con il cibo).
Ed io cosa feci?
Lo mollai per rimpiazzarlo con un altro.
E la cosa più assurda è che lui cercò di convincermi a rimanere con lui, dicendomi che mi sarei potuta trasferire con lui, che saremmo stati bene, che insieme potevamo farcela, che lui sapeva.
SAPEVA
SAPEVA
SAPEVA
Ecco, il punto era che lui SAPEVA. Ed io non potevo tollerarlo, perché io volevo ancora raccontarmi balle.
Quindi mi presi uno che non sapeva, e che anche glielo avessi detto chiaramente non avrebbe comunque mai capito per eccessiva stupidità.