lunedì 13 gennaio 2014

Kcal

Quando mi sono ammalata io, non sapevo neanche cosa fosse un diario alimentare e le calorie poi? Mah... stranezze!
Non ho mai fatto una dieta, semplicemente digiunavo, buttavo via il cibo e restringevo il più possibile.
Con il passare degli anni ho capito che esistevano i carboidrati, le proteine, i grassi. Così ho iniziato a "studiare" e poi Internet ed i blog hanno fatto il resto.
Però sono rimasta sempre un'anoressica di vecchia generazione e la prima dieta che ho fatto è stata nel 2009 per uscire dall'anoressia.
Sono stata a dieta per 3 anni fino a quando non sono tornata al cosidetto "peso-forma". Ed è solo in questi 3 anni che ho imparato a tener un D.A. ed a calcolare le calorie (con grande fatica però).

13 commenti:

  1. Anche per me è stata così all'inizio. Non sapevo neanche cosa fossero le calorie. Non avevo la bilancina, non guardavo i valori nutrizionali. Per farti capire quanto ero ingenua e sprovveduta, mangiavo un sacco di biscotti tipo frollino. Perchè ero convinta che fossero semplici e senza nulla, dato che non erano al cioccolato. Non immaginavo fossero fatti più di burro che di farina. Mangiavo semlicemente verdure bollite e mi ammazzavo di sport tutti i giorni per ore in palestra. Sono diventata consapevole di cosa significasse tutto ciò solo con internet e con i blog, e ora peso pure le briciole..

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Pensa che io mangiavo chili di cocco... O_O

      Elimina
  2. Ci hi pensato spesso anche io. Anche per me è stato così. Non sapevo che il cibo avesse dei nutrienti, finché non compilarono per me una dieta. Non sapevo del diario alimentare, ogni pasto doveva essere ridotto il più possibile. Le calorie le ho scoperte su un libro di ricette di mia mamma. Non sapevo,che quasi tutti buttavano il cibo al cane sotto al tavolo o se lo nascondevano delle tasche. Di tutte queste diete, non sapevo dei blog. Non avevo thinspo e nessuno a cui voler assomigliare. Che poi, a 12 cosa vuoi capirci? Anche se ora è diverso. Io vivevo ancora nel mondo fatato a quell'età.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti capisco, anche per me è stato esattamente così.

      Elimina
  3. Sono convinta che nessuna sapeva cos'erano le calorie, i diari alimentari e ciò che ne consegue, all'inizio. Così è stato anche per me.

    Inizialmente, infatti, digiunavo e basta. Ero convinta che anche mangiando la frutta o la verdura, sarei ingrassata. Escludevo tabelle nutrizionali e bilancia, non sapevo concretamente come utilizzarle. Poi, con il passare del tempo e cercando costantemente su internet le informazione che mi servivano, ho scoperto ogni cosa. Ho imparato a calcolare ogni caloria, a pesarmi solo la mattina e rigorosamente a stomaco vuoto. I blog, mi hanno aiutata: è stato un mondo in cui ho trovato conforto e da cui, non voglio allontanarmi. E' casa.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io invece credo che molte - come noi - non sapevano neanche cosa fossero le calorie ma altre invece lo sapevano e bene. Ognuna ha la sua storia.
      Riguardo al mondo dei blog, bé pensa che io scrivo blog dal 2004 quindi ti capisco quando dici che sono "casa".
      Tra l'altro bella espressione :)

      Elimina
  4. Io inizialmente contavo le calorie consumate e quelle ingerite, poi ho smesso perché non mangiavo niente. Digiunavo praticamente ogni giorno e se mangiavo si trattava solo di una pesca, due albicocche o cose del genere... Insomma, che fosse stata una pesca di tot grammi o meno non faceva molta differenza. Poi ho messo il sondino e ho cercato di riprendere a mangiare ma, spaventata dall'aumento di peso e dalle abbuffate, ho ripreso a restringere. La seconda volta mi imponevo di stare sotto le 500kcal giornaliere, ma mangiavo (infatti sono arrivata "solo" a 37kg rispetto ai 33 della prima volta) quindi contavo le calorie. Non ho mai smesso... E' da più di un anno che mangio regolarmente ma le conto sempre :/ le conto fino a numeri molto più alti, ma le conto...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Wow, per me sarebbe uno stress esagerato contarle. E poi non ti nego che ora come ora preferisco non sapere quel numero che sarebbe parecchio alto. E questo - nonostante tutto - trovo sia un successo.

      Elimina
  5. Per quanto mi riguarda io credo di sapere cosa sono le calorie da quando ho 10 anni. Ed è una maledizione...come dice il mio dietista: ''Il cibo non è solo calorie''.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Concordo. A me la dietista diceva "il cibo non è un tuo nemico".

      Elimina
  6. Mi trovo moltissimo in quello che hai scritto, anche perchè quando io mi sono ammalata Internet non aveva tutta questa diffusione, e figurati che io non possedevo neanche il computer...
    L'unica differenza è che io non ho mai contato le calorie nè tenuto un diario alimentare neanche quando ho seguito (e tuttora seguo) l'equilibrio alimentare che mi ha prescritto la mia dietista, perchè sono comunque cose che non m'interessano e che non avrei neanche il tempo e la pazienza di fare.
    Per quel che mi riguarda, la restrizione alimentare è stata una delle tante manifestazioni di un più generale spasmodico bisogno di controllo, per cui non mi è mai interessato tanto in cibo in sè per sè, ma l'atto di restringere, che era quello che mi faceva sentire che avevo (illusoriamente) il controllo...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bè, io credo che non contare le calorie sia un successo. Non tanto per il fatto di non contarle in sè ma per il fatto che anche senza "controllare" ciò che mangiamo, stiamo bene.

      Elimina
    2. Non avendole mai contate, per me il non farlo è più che altro la normalità... E magari non "controllassi" ciò che mangio: mi attengo strettamente all' "equillibrio alimentare" che mi ha prescritto la diestista, non saprei come fare senza... So che non è positivo, ma mi conoslo pensando che, lasciata a me stessa, probabilmente ricomincerei a restringere, quindi per lo meno se seguo lo schema alimentare (anche se manco totalmente di flessibilità) ho la certezza di mantenere il mio corpo con un peso che mi consente di essere in salute...

      Elimina